Testimonianze

 

Quale Bellezza più grande è possibile desiderare?

Mia mamma diceva sempre che non è necessario fare troppe cose, ma è importante farle bene. E diceva che fare il bene degli altri fa bene a noi stessi. La meraviglia di Dio si esprime attraverso i nostri gesti per gli altri e con gli altri. Prenderci a cuore anziani e malati regala molto più di quello che diamo. L’Ora del Cuore ci offre la straordinaria opportunità di vivere la nostra gioia incontrando e accogliendo la gioia dell’altro, ci consente di esprimere il nostro bene personale a vantaggio di chi soffre la solitudine degli abbracci e di farlo insieme ad altri cuori belli – gli Amici del Cuore – mettendo in condivisione i nostri sorrisi, le nostre emozioni, le fragilità, la tenerezza e il coraggio di una carezza…

(Andrea)


Quell’ esperimento riuscito
La casa del cuore è quell’ esperimento riuscito in cui, con tanto divertimento, un gruppo consolidato di amici prova a donare una parte di sé a persone spesso sole e non più giovani , e a tornare pieni di gratitudine.
Ognuno con un proprio talento o semplicemente con la voglia di esserci , si parte alla volta di un pomeriggio pieno di gioia e risate e si sperimenta l’amicizia e la condivisione con persone che hanno voglia di passare un paio di ore spensierate e nella totale freschezza.
Tutti dovrebbero provare questa stupenda realtà .
(Isabella)

 

La mia esperienza vi farà forse sorridere

Ragazzi,la mia esperienza vi farà forse sorridere perché ero alla prima volta al volontariato e sono imbranata a ballare e canticchio giusto sotto la doccia…insomma avevo paura di non essere all’ altezza,di non saper coinvolgere le persone che mi sarei trovata davanti…e Invece la cosa straordinaria è che sono stata accolta io da loro,dai loro sorrisi, dalla loro semplicità,dai loro occhi genuini e dalla loro sincera riconoscenza!!! Insomma è una esperienza che consiglio a tutti,non importa quanto si è capaci, è l’ amore e la luce del Signore che ci avvolge e ci completa!

(Alessandra)


 

Ricordo ancora le emozioni contrastanti

Ricordo ancora le emozioni contrastanti che provai prima di partecipare ad una giornata in compagnia delle fantastiche persone che fanno parte della casa del cuore …mi sentivo inadatta…avevo paura di fare o dire qualcosa di sbagliato…di poter ferire qualcuno o non prestare la giusta cura e attenzione che ogni ospite che andiamo a visitare merita ….ma e’ bastato solo attraversare la porta e in un solo secondo tutta la paura e l’ansia sono svanite…. il CUORE ha fatto tutto da sè…..Non riesco a descrivere il senso di gioia …di pienezza .. di infinita tenerezza che tutti “gli ospiti” ….(in teoria siamo noi a portare un po di allegria) hanno regalato a me, vedere il sorriso sui loro volti….chiacchierare con loro…ascoltare la loro storia….quegli sguardi e quegli abbracci così pieni di gratitudine…..non ha prezzo; il nostro piccolo contributo è solo una goccia in confronto a quello che hanno dato a me….grazie grazie di cuore e con il cuore

(Carmen)


 

Grazie agli altri si riesce a capire noi stessi

Casa del cuore: un modo semplice di condividere un’ora del tuo tempo portando gioia, sorrisi, felicita’ a chi si sente solo, triste, indifeso. La cosa bella e’ che ho ricevuto piu’ di quanto ho dato. E’ un’esperienza alla portata di tutti, non importa saper fare cose particolari , basta aprire il proprio cuore e donarsi agli altri.

(Irene)

 


 

Arricchiti d’Amore

Questo anno e mezzo di CasadelCuore ci ha sicuramente arricchiti d’Amore, nel nostro piccolo, in quelle piccole gocce canore, di gioia, di contentezza, di ascolto, di animazione, di racconti, di incontri etc che riempiono un oceano di Amore che non possiamo misurare con le nostre minuscole vite. Le nostre vite singole e il nostro gruppo, noi con i nostri limiti che abbiamo cercato di restare uniti nella preghiera e con la nostra amicizia.
Abbiamo sperimentato qualcosa di unico e irripetibile, la preghiera unita al fare, una preghiera continua, che si nutre dall’alto per scendere e toccare con mano il dolore, la malattia, la solitudine, il cuore lacerato, i bassifondi dell’amarezza, ma che può risorgere in gioia, che può risalire alla vetta della speranza e dell’amore….Grazie a voi, a tutti, Grazie a Dio.

(Carolina)

 


 

Unione di Persone

Casa del Cuore:
Prima di tutto è l’unione di persone diverse che in maniera molto immediata e naturale diventa un gruppo d’ amici.
..È imparare ad essere e a donare se stessi a chi, vulnerabilmente, attende un sorriso, un canto, una carezza, allegria e un po’ d’ascolto.
È ritrovarsi arrichiti avendo ricevuto, piuttosto che donato, sorrisi (talvolta sdentati), canzoni, poesie, ricordi ed esperienza.
Casa del Cuore sono tutti quegli occhi che, con qualche rimpianto, ma con ancora tanta voglia di emozionarsi, ti gridano che la vita è bella e va vissuta in pienezza.

(Giada)

 


 

Parola d’ordine, Allegria

Partecipare ad una giornata della Casa del Cuore è un po’ come prepararsi per una festa: parola d’ordine, allegria! Per me è stato un modo semplice per portare tutti insieme sorrisi, compagnia e una ventata di spensieratezza in un luogo dove, nonostante i servizi e le cure, gli anziani possono sentirsi soli e un po’ dimenticati dal mondo. La Casa del Cuore non richiede corsi di formazione, attestati o competenze particolari: basta aver voglia di dedicare un po’ del proprio tempo e il risultato è che ci si diverte un sacco e così si porta allegria a chi ne ha più bisogno! Esperienza sicuramente da ripetere!

(Mariangela)

 


 

Esperienza positiva

“Esperienza positiva,ho partecipato poco ma è così bello vedere sorridere chi ha bisogno,mi fa sentire bene con me stessa sapere di poter dedicare qualche ora a queste persone”

(Ilaria)


 

Tutto posso in Colui che mi da Forza

..”tutto posso in colui che mi da forza”; il tempo è un dono esclusivo di Dio…il tempo che noi impieghiamo per stare con i nostri amici..anziani o giovani credo vada interpretato …proprio come dono di Dio…che ci permette un opera di” gioia” con i mezzi che abbiamo…ognuno con i propri talenti….e Dio ci dona indietro…la possibilità di capire il disagio degli altri…affinché possiamo capire il nostro disagio. i nostri dispiaceri, dolori; ed offrendoli a Lui…siamo partecipi…insieme a Lui alla salvezza del mondo…delle anime

(Riccardo)


 

La Mia Testimonianza

Ciao, sono Rosanna e le giornate della Casa del Cuore sono state la mia prima esperienza di volontariato. Che dire, giorni semplicemente gioiosi, ognuno mette il suo cuore, l’unione fa la forza e la colla che ci tiene uniti é la voglia di dare amore , lo doni tutto ma, per grazia, più ne dai e più ne torna! L’equazione dell’amore puro e gratuito scardina tutti i meccanismi terreni e logici! Che bello, bello e limpido. Basta dire un SÌ e si aprono porte che prima erano invisibili! Grazie !

(Rosanna)


Che bello quel Giorno

Che bello quel giorno quando ho conosciuto la casa del cuore alla casa famiglia Maria Cristina O gier e stato una festa a cui ho partecipato con i ragazzi ospiti dell istituto ma con la voglia di partecipare ed espandere di più amore e quanto di buon o si può seminare.

(Claudia)